Gli Eroi del Calcio

Chi sono “Gli Eroi del Calcio”?

Una concezione molto romantica mi porta a considerare il gioco del calcio come un sogno, un grande sogno. Una sorta di visione onirica che s’impossessa di me e di tutti gli amanti di questo sport. Una passione che si alimenta dal giorno in cui abbiamo dato il primo calcio a quella palla che un papà, uno zio o un nonno hanno voluto fortemente che noi colpissimo. Una sorta di iniziazione alla vita in cui il sogno si tramanda di padre in figlio, da nonno a nipote, da fratello maggiore a fratellino. Da quel giorno il pallone ci ha fatto compagnia: ci abbiamo dormito accanto, ci abbiamo trascorso estati e inverni in cortile. Sotto sole, pioggia, neve e vento. Con il freddo o avvolti dalla canicola estiva. Siamo caduti sull’asfalto, sulla terra, sul brecciolino. Poi ancora il giorno dopo, con il pallone sotto braccio, eravamo li. Pronti a sfidare il mondo. Di nuovo. Ancora una volta.

Ecco, “Gli Eroi del Calcio” sono coloro che, in ogni forma, inseguono questo sogno. Sono Eroi i “Pionieri” che giocavano uno sport arrivato da oltremanica con un pallone con le cuciture che potevano sfregiarti.

Sono Eroi coloro che hanno alzato al cielo importanti trofei, ma anche coloro che hanno pianto lacrime amare per esserci arrivati vicino e che hanno sognato di poter baciare quella Coppa.

Sono Eroi tutti coloro che giocano un calcio lontano dalle pagine dei quotidiani sportivi o dalle telecamere: le categorie cosidette inferiori, fulcro di tutto il movimento calcistico.

Sono Eroi in questo mondo del pallone tutti coloro che gli dedicano il loro amore spinti solo dalla passione di allenare dei bambini. E sono Eroi proprio quei bambini che  sognano di correre verso una curva che urla per loro. Ad occhi chiusi…lo abbiamo fatto tutti. E tutti quell’urlo lo abbiamo sentito davvero.

Sono Eroi i tifosi che seguono le loro squadre mossi solo dall’amore per determinati colori.

Sono Eroi anche coloro che mossi dalla stessa passione raccontano le gesta di calca il campo verde.

Poi ci sono le storie dei tanti “poteva essere” e non è stato. Delle tante vicende umane che hanno contrassegnato il calcio e la vita di tanti uomini. Drammi sportivi ma anche tragedie umane.

Sono Eroi gli Arbitri di questo gioco: insultati, condannati e qualche volta malmenati.

Sono Eroi i Collezionisti che preservano dall’oblio cimeli e memoria storica.

Qualsiasi campione, pioniere, calciatore, giornalista, tifoso o semplice appassionato di questo gioco ha iniziato dando un calcio ad un pallone verso una porta. Una porta i cui pali erano due sassi, due borse, due alberi, due giubotti. Spesso una porta disegnata su di un muro. Lì gli Eroi iniziano il loro viaggio nel mondo del calcio.

Cercheremo di raccontare quelle storie particolari, importanti o meno per la massa. Sicuramente importanti per noi che amiamo il calcio e ciò che lo circonda. Saranno pagine dedicate alla squadra di questo mio martoriato ed incerottato Cuore, la Roma. Ma riguarderanno anche il collezionismo legato al calcio e alle storie che intorno al calcio vivono. Cercheremo di raccontare ciò che ci emoziona con ricerche documentali e interviste.

Favole, leggende, gioie e dolori senza mai dimenticare che siamo stati tutti dei bambini che inseguivano quel sogno. E ancora lo inseguiamo, ognuno a suo modo.

Federico Baranello