Football – Collection Italy – A Oggiona con Santo Stefano, Varese, la “Mostra Maglie da Calcio d’Epoca”

GLIEROIDELCALCIO.COM (Federico Baranello) – Provincia di Varese: trentottenne, farmacista, tifoso del Milan, con origini trentine/toscane… Spoleto: quarantaquattrenne, gestore di autoscuole nonché assicuratore, tifoso del Perugia e simpatizzante dell’Inter, nato e cresciuto in loco… Due persone così possono creare qualcosa insieme? La risposta è SI. Massimiliano Scali, il primo, e Roberto Cardoni, il secondo, sono riusciti a creare Football-Collection Italy, una denominazione attraverso la quale confluisce, sotto un unico cappello, la collezione che da circa undici anni raccoglie le loro conquiste.

logo football“Abitiamo lontani”, ci dicono Massimiliano e Roberto, “ma in pratica ci sentiamo tutti giorni e più volte al giorno. È dal 2007 che abbiamo intrapreso quest’avventura che ci ha portati oggi sino a questo punto”. Tutto inizia perché Massimiliano compra una maglia per il cugino su E-bay e il caso vuole che dall’altra parte del “computer” a vendere quella maglia ci sia proprio Roberto. I protagonisti di questa nostra storia s’incontrano per la consegna. Per una volta la passione per il calcio, che troppo spesso divide, in quest’occasione invece funge da collante. Si raccontano le loro passioni e decidono quindi di collaborare e provare a creare qualcosa di unico.

La nostra conversazione con Massimiliano e Roberto continua, entrambi molto presi nel raccontare la loro storia e giustamente orgogliosi, parlano con una sola voce: “Riteniamo che la nostra collezione sia molto particolare. In primis non abbiamo, diversamente dal solito, una collezione monotematica, di una singola squadra. In questi anni abbiamo raccolto maglie di tutte le squadre italiane dalla serie A alla vecchia Serie D, evitando quindi solo le serie dilettantistiche. Le maglie che abbiamo partono dagli anni ’50 sino alla stagione 1989/90, quelle successive non fanno parte delle nostre ricerche”.

Negli anni i nostri due amici hanno raccolto un patrimonio fatto di lanetta e storie di altri tempi, “Abbiamo oltre 400 maglie che profumano di leggenda, comprese alcune dell’Italia e di altre nazionali”.

Ogni maglia racchiude una storia fatta di “imprese” sul campo ma anche di aneddoti che hanno accompagnato le conquiste fatte dai nostri amici…”Una volta entrammo per caso in contatto con l’elicotterista di Giovanni Paolo II (si… avete capito bene) il quale aveva stipulato, in alcuni stadi dove atterrava, una sorta di accordo con i magazzinieri delle squadre locali in forza del quale avrebbe ricevuto delle maglie se non avesse procurato danni al campo durante l’atterraggio. Tra queste ce ne diede alcune della Ternana, del Cesena e della Torres. Abbiamo incontrato tanti ex calciatori, o amici e parenti di questi ultimi, ma anche tanti intermediari. Ci sono state situazioni in cui siamo partiti per fare una vendita e siamo tornati con delle maglie da aggiungere in collezione perché nel frattempo la trattativa era diventata altra cosa. Non sono mancate le situazioni in cui abbiamo avuto qualche timore per un appuntamento dato in luoghi sconosciuti con persone ancora più ignote. Poi, in alcuni casi, anche con questi ultimi è nata una collaborazione o addirittura amicizia. Abbiamo incontrato persone ovunque per uno scambio o un acquisto: ai bordi di autostrade, negli Autogrill, negli stadi, persino in un agriturismo. Abbiamo incontrato persone di tutti i tipi, da ex collezionisti a esponenti del mondo Ultras che hanno ricevuto la maglia tirata dal giocatore in curva, insomma abbiamo incontrato davvero tanta tanta gente”. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Nella stragrande maggioranza dei casi”, continuano Massimiliano e Roberto, “Riusciamo a dare una collocazione temporale precisa alle maglie in collezione. Non solo il giocatore che l’ha indossata, ma spesso anche alla partita precisa. Ovviamente dietro c’è una ricerca minuziosa per avere i necessari riscontri: foto, giornali, riviste e filmati. Abbiamo dei “pezzi” della Nazionale risalenti agli anni ’50 oltre a una maglia e una divisa ufficiale della Nazionale Olimpica del 1960. Tra le più prestigiose sicuramente quella di Maradona del primo anno a Napoli, sponsor Cirio. Una maglia importante perché ha un valore e un mercato chiaramente notevole. Dal punto di vista collezionistico ci sono maglie di società meno blasonate ma sicuramente più difficili da trovare quali, a puro titolo di esempio, Pontedera, Ponsacco, Vogherese, Trento, Sambenedettese, Casale o Derthona”. 

I nostri amici hanno una quantità enorme di particolarità e aneddoti da raccontare, come il periodo di Anconetani Presidente del Pisa, “…Una fase dove vigeva il motto “non si butta niente” e quindi si trovano maglie di anni diversi con le toppe e gli sponsor nuovi sopra quelli delle stagioni precedenti…”. Questa come tante altre curiosità e particolarità, possono essere “vissute” e ascoltate direttamente dai nostri due protagonisti nella mostra del 1 e 2 Giugno presso la sala consiliare del comune di Oggiona con Santo Stefano, in provincia di Varese.

32819543_1631996690201925_6720972765622435840_n“Consigliamo a tutti di intervenire”, ci raccomandano Massimiliano e Roberto, “perché si tratta di una mostra interattiva: i partecipanti avranno la possibilità di porci delle domande e noi cercheremo di rispondere avvalendoci dei tanti aneddoti e curiosità che conosciamo relativamente alle maglie esposte. Una mostra dove tutti possono ammirare, fotografare e anche toccare delle maglie particolari. Maglie che fanno ri-vivere ai più grandi emozioni vissute qualche anno fa e ai più piccoli donano la possibilità di entrare in contatto con “cose” che non hanno mai visto e non sapevano nemmeno esistessero, a partire dai materiali utilizzati davvero inusuali per dei ragazzi di oggi. Insomma per tutti la possibilità di vivere una favola ad occhi aperti”.

img_5098img_5100

Ringraziamo Massimiliano e Roberto, due amici davvero appassionati e due collezionisti unici, che prima di congedarsi mi vogliono precisare che “Uscendo dalla mostra sarà possibile anche ammirare la vera maglia della Longobarda proveniente dal set del film…”.

I due amici sono anche simpatici … parola di Oronzo Canà.

Grazie ragazzi

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...